Il PSI in Alto Adige

Un partito con una storia importante alle spalle, ricca di momenti cruciali e determinanti per la realizzazione dell'autonomia altoatesina che hanno visto personalità di spicco come il deputato Renato Ballardini, come Silvio Nicolodi e Giuseppe Sfondrini, attori fondamentale nella commissione dei sei, che ha realizzato con le norme di attuazione del Pacchetto, l'ossatura strutturale della Autonomia.

 

I socialisti sono stati interpreti ed artefici in un contesto storico molto delicato che seguiva il periodo del terrorismo separatista sudtirolese. Il PSI altoatesino è stato protagonista della vita politica locale con molti dei suoi rappresentanti che hanno avuto responsabilità fondamentali in Giunta e Consiglio provinciale e nelle amministrazioni di molti comuni.

 

Nei momenti di maggiore attività del Consiglio Comunale di Bolzano (Piano Regolatore, realizzazione prati del Talvera, Teatro Comunale...) i socialisti erano rappresentati in passato da ben sette consiglieri comunali e da due Consiglieri in consiglio Provinciale.

 

Negli anni '70 molto attiva e consistente era la sezione di lingua tedesca del PSI rappresentata tra gli altri da Frei, Pardeller, Nitz a significare la connotazione interetnica del partito.

 

Un Partito che ha saputo superare momenti critici e difficili ma che è sempre riuscito ad essere un riferimento certo, anche grazie alle capacità ed al lavoro di Personaggi come Giuseppe Sfondrini, Claudio Nolet, Ardelio Michielli e di tanti altri compagni che con abnegazione e spirito di servizio hanno sempre lavorato per l'affermazione dei nostri comuni ideali.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now